Cavi in atmosfere potenzialmente esplosive – che cos’è ATEX?

Marie Olyve | February 21, 2022

A volte capita di sentire parlare di “ambiente esplosivo” o di leggere il termine “ATEX”. Oggi cercheremo di capire di che cosa si tratta ed in che modo può riguardare i cavi.

Che cos’è un ambiente potenzialmente esplosivo?

Un ambiente potenzialmente esplosivo è un luogo in cui sono presenti un insieme di vapori, gas o polveri che mescolandosi potrebbero portare al rischio – in determinate condizioni – di provocare esplosioni. Gli impianti portuali dove avvengono il carico e lo scarico delle navi che trasportano il gas naturale liquefatto è un esempio di ambiente potenzialmente esplosivo.

L’area potenzialmente esplosiva, in questo caso, è la bocca di carico in cui il gas viene pompato sulla nave. Qui il rischio è che i gas entrando a contatto con l’atmosfera inneschino l’incendio.

Cosa può provocare un’esplosione?

Ci possono essere varie cause, per esempio la presenza di fiamme, superfici calde o scintille.

Sono proprio queste ultime ad essere preoccupanti nel caso dell’impianto di carico/scarico del nostro esempio: infatti, si possono verificare scintille in caso di cambiamenti nel campo elettrico o di corto circuito.

Quali requisiti deve soddisfare il cavo?

Ovviamente, i cavi servono anche in questi ambienti potenzialmente esplosivi.

Per ridurre o persino eliminare il rischio di esplosione, anche il cavo deve contribuire a limitare o evitare le fonti di innesco. In genere, si usano materiali ignifughi e rivestimenti esterni resistenti che hanno proprietà simili a quelle di un tubo di gomma.

CF77.UL.05.12.D

Nell’impianto di carico/scarico di un porto, utilizzeremo un cavo con rivestimento in PUR che assicurerà anche l’efficienza della catena portacavi. In alternativa può essere usato un cavo con guaina in TPE. Entrambi hanno ottime prestazioni in catena portacavi e si avvicinano alle caratteristiche del tubo in gomma. Inoltre, così come la maggior parte dei cavi chainflex®, un cavo estruso a riempimento totale è l’ideale per ottimizzare la tenuta dei gas nei collegamenti.

CF34.UL.15.04.D

Cos’è ATEX?

Il termine deriva da Atmosphères Explosives. È l’abbreviazione che – in genere – descrive le direttive per la commercializzazione di apparecchiature e sistemi elettrici e meccanici antideflagranti.

Spesso, accompagna il termine ATEX la dicitura “sicurezza intrinseca” che si riferisce alle misure per evitare innesco da parte dei dispositivi elettrici. Viene evitato l’innesco riducendo l’energia all’interno di un dispositivo al di sotto della soglia necessaria per l’accensione. L’obiettivo principale resta quello di evitare un’esplosione.

Conclusione

Non sempre applicazioni particolari con condizioni complesse richiedono una progettazione dedicata o un cavo speciale. Spesso i cavi chainflex del nostro catalogo sono sufficienti per soddisfare le vostre esigenze e adattarsi in sicurezza alle vostre applicazioni all’interno di ambienti potenzialmente esplosivi.

E se anche voi cercate una soluzione per un impianto portuale o vi servono cavi adatti ad altre aree potenzialmente esplosive, abbiamo sicuramente la soluzione adatta.


Chiamateci!
igus Italia – +39 039 59061

Comment on this article

Please write a comment.

Your comment will be moderated by an admin before activation.